Attività didattica a.s. 2021/2022

Puccini a scuola

Il progetto didattico che da diversi anni la Fondazione Giacomo Puccini propone alle scuole vuole far conoscere agli studenti la vita e l’opera di Giacomo Puccini, stimolare l’interesse e la curiosità nei confronti di questo illustre compositore della storia musicale italiana.

Non solo. Il progetto vuole anche introdurre gli studenti al melodramma come tipologia di spettacolo. L’opera infatti non rientra tra i generi musicali presi in considerazione dalle nuove generazioni, anzi per molti è una forma di spettacolo sconosciuto.

La nostra proposta formativa mira a promuovere e favorire l’azione didattica degli insegnanti, sensibilizzandoli all’importanza di un’educazione degli studenti al teatro musicale, all’opera lirica quale lavoro complessivo di talenti e professionalità diverse: musicisti, letterati, registi, coreografi, scenografi, scenotecnici, costumisti, artigiani, sarte, illuminotecnici, fonici.

Per questa sua complessità l’opera favorisce la possibilità di approcci interdisciplinari tra le varie materie: educazione musicale, ma anche lettere, storia, lingue straniere, educazione artistica e persino di geografia.

I percorsi didattici proposti sono suddivisi per ordine e grado di scuola, con peculiarità diverse per coinvolgere alunni di ogni fascia di età.

Ad ogni percorso è sempre abbinata la visita guidata del Puccini Museum – Casa natale, a cura del personale del Museo. Il museo, secondo il protocollo Covid vigente, ha un ingresso contingentato e la classe potrebbe quindi essere suddivisa in gruppi, e l’entrata scaglionata a distanza di almeno alcuni minuti. Per l’accesso è necessario il Green Pass.

Gli incontri oltre che presso il museo e la sede della Fondazione, qualora si presentasse la necessità, potranno avvenire anche presso gli istituti e alcuni  percorsi potranno essere svolti da remoto.

Il programma è stato redatto tenendo conto delle normative previste dai protocolli Covid in vigore alla data odierna. I percorsi potranno essere modificati in base alle norme emanate dal MIUR per la riapertura delle scuole e comunque in base alle esigenze delle singole scuole e/o classi.

Le adesioni ai percorsi dovranno pervenire compilando il modulo di prenotazione (uno per ogni classe partecipante) e inviandolo tramite email all’indirizzo didattica@puccinimuseum.it

Per informazioni
Fondazione Giacomo Puccini – segreteria Fondazione Tel. 0583 584028

Elenco percorsi didattici

  1. Visita guidata – per gli alunni di tutti gli ordini di scuola
    Visita guidata della Casa museo alla scoperta dei luoghi in cui ha vissuto Giacomo Puccini, della sua vita e delle sue opere.
    Il contenuto della visita guidata viene adeguato all’età degli studenti.
    Durata della visita: 1 ora circa
    Costo € 4,00
  2. Io gioco con Giacomo. Nella sua casa cerco, indovino, disegno e coloro – per gli alunni della scuola primaria
    Visita guidata del Museo attraverso giochi e quiz che coinvolgono i bambini durante il percorso museale. Ad ogni bambino verrà consegnato un piccolo libricino (due gradi di difficoltà a seconda della classe frequentata) da compilare durante la visita del museo. Al rientro a scuola ognuno potrà disegnare la propria personale e originale copertina.
    Il percorso è disponibile anche in lingua inglese
    Durata circa 2 ore
    Costo € 5,00
  3. Quando il sogno si avvera  – per gli alunni della scuola primaria NEW
    Come ogni bambino, anche Giacomo Puccini aveva un sogno: diventare il più grande compositore d’opera di tutti i tempi.
    Si narra che in una fredda notte d’inverno, il nonno di Giacomo, Domenico, gli apparve in un sogno dicendogli queste parole:
    “Caro nipote, il tuo destino è già scritto: non scriverai musica per la Chiesa, ma per il Teatro.” E così inizia la nostra storia…
    Scopriremo attraverso racconti della vita del Maestro come il suo sogno è diventato realtà. L’attività prevede la visita guidata del Museo e laboratorio pratico nel quale i bambini potranno disegnare i loro sogni…
    Durata 2 ore circa
    Costo € 5,00
  4. Il costume pucciniano – per gli alunni della scuola primaria (classi IV e V) e della scuola secondaria di primo grado (classi I)
    Il percorso prevede la visita del Puccini Museum, con particolare attenzione ai costumi delle opere esposti nelle sale, per individuare le caratteristiche di un costume concepito per l’opera lirica. A seguire il laboratorio che prevede la realizzazione del figurino di un costume di uno dei tanti personaggi delle opere pucciniane. Con colori, stoffe, nastri, bottoni i ragazzi diventeranno loro stessi costumisti di un nuovo immaginario allestimento.
    Prima della visita, con una presentazione power point, viene messa in evidenza l’importanza del costume nella caratterizzazione del personaggio con esempi di costumi tradizionali e moderni. Durante la visita vengono poi mostrati da vicino i costumi esposti nel percorso museale. I bambini devono poi realizzare il figurino del costume di un personaggio pucciniano a loro scelta.
    Durata 2 ore circa
    Costo € 5,00
  5. In giro per il mondo con l’opera – per gli alunni della scuola primaria (classi IV e V) e della scuola secondaria di I grado (classi I) 
    Dal Giappone alla Francia, dagli Stati Uniti alla Cina, le opere liriche permettono di conoscere luoghi, culture e naturalmente musiche di tutti i paesi del mondo. Grazie alle storie e ai personaggi delle opere di Giacomo Puccini conosceremo usi e costumi di popoli lontani. Gli studenti viaggeranno con la fantasia attraverso i 5 continenti per creare nuove ambientazioni per i melodrammi pucciniani.
    L’opera come mezzo per conoscere culture, musica, religioni, usi dei diversi paesi del mondo e come mezzo per trasmettere la cultura e la lingua italiana nel mondo. Durante la visita del museo i ragazzi scopriranno anche Puccini ‘cittadino del mondò, la sua curiosità di viaggiatore e la fama delle sue opere in tutto il mondo nella sua epoca ed oggi. Gli studenti dovranno poi realizzare la scenografia di una delle opere di Puccini.
    Durata 2 ore circa
    Costo € 5,00
  6. L’Opera in cartelloneper gli alunni della scuola secondaria di I grado NEW
    Si tratta di confezionare un pannello che con elementi grafici offra in maniera immediata le informazioni principali dell’Opera in cartellone: prima rappresentazione, personaggi, sintesi della trama, arie più famose, effetti speciali, costumi, scene principali, aneddoti.
    Per questo percorso abbiamo preso l’ispirazione grafica dalla mostra Opera: Passion, Power and Politics, tenutasi al Victoria & Albert Museum di Londra. Lo scopo è di rappresentare con pochi e brevi testi e l’immagina e la grafica, un’opera nello spazio limitato di un cartellone. Per curiosare: https://www.vam.ac.uk/exhibitions/operaIl percorso prevede un incontro in cui verranno fornite tutte le informazioni sull’opera, indicazioni e materiali di base per la realizzazione del pannello.
    Durata 2 ore circa
    Costo € 7,00
  7. Guida per un giornoper gli alunni della scuola secondaria di primo e secondo grado.
    Conoscere Giacomo Puccini attraverso il percorso di visita della Casa natale, approfondire la conoscenza della biografia del periodo in cui ha vissuto in quella casa, della dinastia Puccini e dei cimeli e documenti che vi si conservano. Con il supporto del personale del museo gli studenti si ‘alleneranno’ per mettersi in gioco, alla fine del percorso, con veri visitatori diventando “Guide per un giorno”. Il percorso è disponibile anche in inglese.
    Durata 6 ore (2 incontri/visite del museo) + visita con pubblico.
    Costo € 7,00
  8. Giacomo Puccini e il teatro d’opera per gli alunni delle classi III della scuola secondaria di I grado e tutte le classi della scuola secondaria di II grado.
    L’opera non rientra sicuramente tra i generi musicali presi in considerazione dalle nuove generazioni, per molti è una forma di spettacolo sconosciuto, anzi noioso, da vecchi. Scopo del percorso è quindi quello di avvicinare gli studenti all’opera lirica, attraverso la figura di Giacomo Puccini, la visita della Casa Museo e del Teatro del Giglio, al mondo del melodramma, per comprendere la genesi di un’opera, la sua realizzazione scenica, le figure professionali che vi lavorano e l’importanza che il teatro d’opera ha nella diffusione della cultura italiana nel mondo e nel tessuto sociale ed economico.Durata di circa 4 ore da svolgersi da svolgersi tutte insieme o in due sessioni:
    – un incontro presso la Casermetta San Colombano, sede della Fondazione Puccini (1 ora e mezzo circa di lezione con presentazioni power point, video, dibattito con gli studenti);
    – la visita guidata del Puccini Museum – racconto biografico e visione di documenti e aspetti della carriera illustrati nella lezione (1 ora circa)
    – la visita guidata del Teatro del Giglio – prendere confidenza con il luogo e racconto del rapporto tra Puccini e il teatro della sua città (1 ora circa).
    Costo € 7,00 + costo della visita del teatro (soggetta a disponibilità)
    8bis – Come nasce un’opera per gli alunni delle classi III della  scuola secondaria di I grado e tutte le classi della scuola secondaria di II grado.
    La seconda proposta – per chi avesse già una conoscenza di base su Puccini e l’opera come genere – si concentra su un’opera specifica. La prima parte del percorso viene dedicata alla ricostruzione della genesi dell’opera, confronti, l’analisi di alcuni passi del libretto; la seconda parte sarà dedicata all’ascolto e alla parte visiva dello spettacolo, al confronto tra diverse messe in scena, da quelle storiche alle soluzioni registiche più moderne. Seguirà la visita guidata del Puccini Museum con particolare attenzione a tutti i documenti riguardanti l’opera trattata.
    Durata di circa 4 ore da svolgersi tutte insieme o in due sessioni:
    – un incontro presso la Casermetta San Colombano, sede della Fondazione Puccini(1 ora e mezzo circa di lezione con presentazioni power point, video, dibattito con gli studenti).
    – la visita guidata del Puccini Museum – racconto biografico e visione di documenti e aspetti della carriera illustrati nella lezione (1 ora circa).
    – la visita guidata del Teatro del Giglio – prendere confidenza con il luogo e racconto del rapporto tra Puccini e il teatro della sua città (1 ora circa).
    Costo € 7,00 + costo della visita del teatro (soggetta a disponibilità)

Scarica l’elenco delle attività a.s. 2021/2022

Speciale percorso Turandot in collaborazione con il Museo del tessuto di Prato. Per gli alunni delle classi della scuola secondaria di II grado.
La Fondazione Giacomo Puccini ha collaborato con il Museo del Tessuto di Prato per la realizzazione della mostra “Turandot e l’Oriente fantastico di Puccini, Chini e Caramba” (scarica la locandina con il programma).La mostra è il frutto di un lungo e accurato lavoro di ricerca compiuto dal Museo sullo straordinario ritrovamento di un nucleo di costumi e gioielli di scena risalenti alla prima assoluta della Turandot di Puccini e provenienti dal guardaroba privato del grande soprano pratese Iva Pacetti.

Un’esposizione inedita, suggestiva, multidisciplinare e di ampio respiro, che nasce grazie alla collaborazione di enti e istituzioni pubblici e privati italiani di grande prestigio che a vario titolo hanno contribuito a questo ambizioso progetto: ricostruire le vicende che hanno portato il grande compositore toscano Giacomo Puccini a scegliere Galileo Chini per la realizzazione delle scenografie per la Turandot, andata in scena per la prima volta al Teatro alla Scala il 25 aprile 1926, diretta da Arturo Toscanini.

Il percorso espositivo della mostra – che occupa circa 1.000 metri quadri complessivi – si apre nella Sala dei Tessuti Antichi con una selezione di circa 120 oggetti della collezione Chini, proveniente dal Museo di Antropologia e Etnologia di Firenze. Il visitatore potrà ammirare tessuti, costumi e maschere teatrali, porcellane, strumenti musicali, sculture, armi e manufatti d’uso di produzione thailandese e cinese – suddivisi per ambiti tipologici all’interno di grandi teche espositive – che sono stati continua fonte di ispirazione per l’Artista e sono diventati soggetti di suoi numerosi dipinti.

L’esposizione prosegue al piano superiore con una sezione dedicata alle scenografie per la Turandot e al forte influsso che l’esperienza in Siam ebbe nell’evoluzione del percorso creativo e stilistico di Chini. La terza e ultima sala riunisce finalmente, dopo decenni di oblio, gli straordinari costumi della prima dell’opera.

Attraverso i documenti d’archivio e la corrispondenza tra Giacomo Puccini, l’editore Ricordi lo scenografo Chini e il costumista Brunelleschi viene ricostruita la nascita della messa in scena della prima rappresentazione cosa Puccini aveva immaginato per l’allestimento e cosa effettivamente andò in scena al Teatro alla Scala di Milano il 25 aprile 1926.

Per il suo carattere ‘multidisciplinare’ la mostra è di particolare interesse per le scuole ad indirizzo artistico-musicale.

Il percorso che proponiamo si articola in due momenti:

  • Lezione sulla genesi di Turandot e visita guidata del Puccini Museum che ospita il costume tratto dal figurino di Umberto Brunelleschi, indossato dal soprano Maria Jeritza per la prima esecuzione al Metropolitan Opera House di New York nel 1926.
  • Visita guidata della mostra.

Costo € 13,00

Il costo comprende la lezione e i materiali didattici, la visita guidata del Puccini Museum e della mostra del Museo del Tessuto di Prato.

Possibilità di aggiungere anche la visita guidata Museo del Tessuto (1 ora) e laboratorio serigrafico collegato al tema Turandot (2 ore). Costi su richiesta.

Il costo non comprende il trasporto. Si ricorda che per accedere ai musei è necessario il Green Pass.

Scarica il percorso